News Deep Diving Academy

  • 24 Lug 2017

    21:20

    Relitto del S.Guglielmo (Loano)

    La San Guglielmo fu varata a Glasgow nel 1911. Era una nave passeggeri di prima classe che, nel corso della I Guerra Mondiale, fu adattata per il trasporto di truppe. L’8 Gennaio 1918, mentre si dirigeva verso Gibilterra insieme alla gemella San Giovanni sotto la scorta del cacciatorpediniere Bersagliere, fu silurata un sommergibile tedesco. Il comandante diresse verso la costa, tentando di incagliare la nave per evitarne l’affondamento, ma la San Guglielmo affondò in prossimità della costa di Loano. Un uomo dell’equipaggio morì nell’affondamento. Il relitto giace su un fondale fangoso ad una profondità di -28 m a circa 800 m dalla costa

  • 19 Giu 2017

    20:56

    Doppio tuffo sul Promontorio

    In una magica giornata di sole e di mare la Deep Diving ha organizzato un doppio tuffo sui fondali di Portofino. Al mattino la Secca dell’Isuela ci ha visti scendere fino a sfiorare il fondo per risalire e sostare tra cernie e dentici. Nel pomeriggio è stata la volta dell’Altare. Altro must del Promontorio, tra coralli e spugne la parete mostra il meglio di se. Durante la risalita cernie giganti si mostrano curiose. E per non farci mancare nulla anche l’incontro con una rana pescatrice di imponenti dimensioni

  • 23 Mar 2017

    21:20

    Isole Seychelles immagini di una crociera subacquea

    Tra le varie possibilità di un viaggio subacqueo raramente si pensa alle Isole Seychelles, in genere l’immaginario collettivo pensa a spiagge da sogno, clima da favole e grandi banchetti. Ma esiste anche una parte subacquea, meno nota che vale la pena di vedere e apprezzare, soprattutto se questo si può fare attraverso una crociera dove si alternano visite a terra su isola da sogno con altrettante immersioni tra grandi banchi di pesci pelagici e fantasie di colori

  • 12 Feb 2017

    18:12

    Promontorio di Portofino: i fondali dell’Altare

    Una delle immersioni più belle del Parco di Portofino è l’Altare, molto nota e conosciuta, deve il suo nome ad una particolare roccia che la sovrasta. La parte più spettacolare dell’immersione è una caduta di circa trenta metri simile ad un pozzo che porta dai -15 ai -45 metri. Le due pareti distanti pochi metri sono costellate di coralli e sul fondo abbondano gorgonie e leptosamie.